Usability Checklist

da | 15 Mag, 2013 | Miscellaneous

E’ evidente quindi, che tanto più conosciamo le caratteristiche e le aspettative dei potenziali clienti, tanto più la comunicazione attuata attraverso il sito avrà probabilità di successo. L‘analisi dei requisiti, ovvero quell’insieme di indicazioni operative per i progettisti,  ha un impatto decisivo sull’usabilità del sito. Secondo il modello AWARE (Analysis of Web Application Requirements), i visitatori del sito (o stakeholder), possono essere identificati in termini di persone e ruoli  associati a degli obiettivi: compiti specifici che chiameremo task o aspettative più ampie che chiameremo soft-goal. Gli stakeholder possono comprendere anche: i committenti, opinion leader, team di sviluppo.

Ecco perché diventa necessario, in fase di sviluppo di un sito web, predisporre una usability checklist in grado di migliorare le aspettative dei nostri stakeholder.

 

User Experience

  • Personalizzazione: Valuta, lingua, paese, spedizioni, devono essere cambiate direttamente dall’utente. Non è consigliabile adottare soluzione geolocalizzate basate sull’IP senza il consenso dell’utente.
  • Evitare Registrazioni non necessarie. Se non strettamente necessario evitare di obbligare l’utente a registrarsi al proprio sito. Ma se si dispone di versioni dimostrative può essere utile creare un bottone “Free Trial”.
  • Trasparenza nei prezzi
  • Evitare l’aggiornamento automatico delle pagine per non confondere l’utente. (come nel caso delle news!)
  • Autorevolezza del proprio sito. Referenze, case study, presenza di una pagina dedicata al team, con foto e descrizione sono tutti elementi utili per dare credibilità.

Home Page

  • Clear call to action
  • L’Home Page si legge in 5 secondi
  • Logged in user’s name è visibile nel sito
  • “Richiesta contanti” e “Dove Siamo” sono facilmente accessibile dall’utente
  • Presenza di immagini e video di alta qualità
  • Sito funzionante con www e senza

Accessibility

  • Presenza attributo ALT per le immagini
  • Non utilizzare colori isolati per descrivere determinate informazioni. Potrebbe confondere l’utente, è portato consigliabile utilizzare sempre lo stesso colore
  • Tutto il contenuto del sito può essere accessibile disabilitando i fogli di stile
  • Sito accessibile senza utilizzare tastiera e mouse
  • Limitare l’utilizzo del flash, in particolare per l’accessibilità su mobile.
  • Links, bottoni e checkboxes sono facilmente cliccabili
  • Velocità di caricamento del sito
  • Pagina Errore 404

Navigation

  • Le voci di menù più importanti non sono posizionate in Menu JS in movimento (ad es. auto-rotating carousels)
  • Logo ben in vista e linkato alla root principale (www.ilmiosito.it) con ALT Tag
  • Le voci di menù sono chiare e facilmente identificabili
  • Navigation Analysis < 4 click
  • Utilizza keywords o “brand names” come nome pagina
  • Navigazione con JS Disabilitato
  • Evitare l’uso eccessivo di link nel menù di navigazione principale
  • Da evitare la suddivisione delle voci di menu in modalità alfabeto (A-Z)
  • L’utente sa dove si trova (utilizzo ad es. delle breadcrumbs)
  • Links descrittivi (evitare ad es. scritte come “clicca qui”)
  • Meta Title (<title>Titolo pagina</title>) descrittivo (utile sia per finalità Seo che per l’utente che decide di salvarsi la risorsa tra i preferiti).
  • Nome del dominio corto e facilmente memorizzabile

Search

  • Presenza della search bar in caso di siti molto grandi!
  • Search presente in ogni pagina (non solo in home page!)
  • Search box è sufficientemente largo
  • Search è un form dove l’utente può digitare direttamente la ricerca che desidera (non un link!)

Links

  • Le Call to Action sono bottoni e non link testuali poco visibili
  • I links non si aprono in una nuova finestra o tab
  • I links sono facilmente identificabili (evitare ad es. l’utilizzo della sottolineatura!)
  • “Visited link color” è differente rispetto al “link unvisited”
  • Non ci sono links non funzionanti (tool utilizzato :http://validator.w3.org/checklink)

Layout

  • Il contento più importante è posizionato all’inizio
  • Il sito è responsive
  • Utilizzo minimo delle pop-up windows

Forms

  • Solo domande strettamente necessarie. Evitare form troppo lunghi
  • Form Usability (con JS Disabilitato)
  • Evitare “dropdown menus” troppo lunghi (come ad es. l’elenco delle città)
  • Input data flessibili (come ad es. numeri di telefono o carta di credito)
  • Le etichette dei campi sono scritti con termini comuni facilmente identificabili
  • Presenza di una pagina di ringraziamento (o thank-you page)
  • I messaggi d’errore sono mostrati accanto all’input field”

Content

  • C’è un adeguato contrasto tra il testo e lo sfondo
  • Dimensione e spaziatura del carattere adeguata
  • Il testo delle pagine è scritto con una terminologia facilmente identificabili dai propri stakeholders.
  • Il contenuto del sito è utile e aggiornato (evitare scritte come “Welcome to my Website”)
  • Evitare di scrivere testi in maiuscolo

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta collegato e raccontaci le tue idee!

Certificazioni AdSeo

Abbiamo conseguito tutte le principali certificazioni del panorama del digital marketing sia in ambito Search Advertising che di strumenti di Web Analytics.