Latent Semantic Indexing

da | 9 Ago, 2012 | Tutto sui motori di ricerca

LSIè una metodologia per la classificazione automatica dei documenti. Essa esamina tutte le parole di tutti i documenti in un corpus e calcola indici di similarità per ciascun documento o per ciascun termine. Può misurare molto accuratamente quali documenti in un corpus siano realmente rilevanti con una frase cercata, persino se la frase non appare in un documento. Misurare la rilevanza è un componente chiave di un algoritmo per l’ordinamento dei risultati di un motore di ricerca. Quando i motori di ricerca la usano, la LSI può avere un impatto significativo sulla posizione delle tue pagine web. Come possono i motori di ricerca dire quale differenza ci sia fra i termini più significativi e quelli più irrilevanti?

Alcuni motori di ricerca usano il LSI per realizzare questo obiettivo. Quando ad esempio un utente ricerca su google ha tre esigenze fondamentali:

  1. recall: se ad esempio cerco la parola web marketing mi aspetto che google mi faccia vedere tutte le pagine che hanno a che fare con questa parola chiave;
  2. precisione: se cerco la parola web marketing mi aspetto che google non visualizzi i risultati che non hanno a che fare con web marketing.;
  3. ranking: se cerco la parola web marketing mi aspetto che google mi faccia vedere tutti i siti che hanno a che fare con web marketing in modo tale che siano disposti nelle SERP secondo un ordine di attinenza.

La LSI non prevede un esatto abbinamento dei termini. Esamina l’intero documento e riconosce quali termini sono semanticamente più vicini e quelli più distanti basandosi sulla relazione di tutte le parole presenti in ciascuna pagina e tutte le parole presenti nell’intero sito internet.  È la giusta combinazione di tutte le parole presenti nel sito che fanno la differenza. Bisogna avere il giusto contesto per supportare determinate keyphrase(s).

Le idee di tre figure ben note nella storia, un teologo, un pittore ed in un matematico, possono spiegare il perché.

  1. Che cosa fa un teologo nel V secolo (Sant’Agostino) quando è a conoscenza della felicità eterna e il desiderio umano di trasformare le pagine web in una maggior conversione utente/cliente?
  2. Che cosa fa un pittore nel XIX secolo (Claude Monet) quando è a conoscenza sulla bellezza e l’immaginazione che vi aiuteranno a rendere il vostro sito irresistibile ai motori di ricerca?
  3. Che cosa fa un matematico nel XX secolo (Benoit Mandelbrot) quando è a conoscenza sul collegamento fra le parole e la teoria del caos che ti aiuteranno sia a persuadere il vostro utente che a soddisfare i motori di ricerca in un colpo solo?

Se questo trio, Augustine, Monet e Mandelbrot, fossero seduti a pranzo per discutere su come lavorano i motori di ricerca, sul Search Engine Marketing e sul vostro sito web, sarebbe interessante ascoltare che cosa si sarebbero detti. Potremo sentire Augustine parlare sul perché quando si scrive con la LSI, si hanno dei contenuti convincenti in linea con il proprio target. Potreste sentire Mandelbrot parlare del perché la matematica e l’intelligenza artificiale sia indietro rispetto la LSI che misura in maniera molto precisa il modo in cui gli esseri umani usano le parole ed organizzano i documenti. Potremo sentire Monet parlare dell’importanza di creare un buon contenuto per supportare e rafforzare le vostre parole chiave.

LSI Tools

Quali sono gli strumenti da utilizzare per capire se una data parola chiave è pertinente. Ci sono due tools molto interessanti:

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta collegato e raccontaci le tue idee!

Certificazioni AdSeo

Abbiamo conseguito tutte le principali certificazioni del panorama del digital marketing sia in ambito Search Advertising che di strumenti di Web Analytics.