Come ottimizzare la propria pagina Facebook?

da | 21 Lug, 2012 | Tutto Sui Social Networks

All’inizio doveva essere la versione online dell’annuario scolastico, aiutare gli studenti americani a restare in contatto: evidentemente il bisogno di restare in contatto non era solo degli studenti americani, essendo oggi diventato uno dei social network più grandi al mondo per dimensioni. Facebook ha avuto un ruolo attivo fin dai suoi primi esordi da parte delle aziende.

Cosa può fare di concreto un’azienda su facebook?

  1. Aprire un proprio profilo aziendale (da non confondere con il profilo utente ad uso personale) collegandosi con questo indirizzo http://www.facebook.com/pages/, e fare clic su crea pagina
  2. Aprire una pagine ed avare dei fan cui può inviare aggiornamenti e farli partecipare a un forum;
  3. Organizzare e gestire un evento
  4. Aprire un gruppo dove raccontare un prodotto
  5. Pianificare la propria campagna banner, dove scegliere quali utenti, di quale area, con quali interessi vedranno i banner
  6. Lanciare sondaggi e concorsi

Forme e strumenti inimmaginabili fino a poco tempo fa, ma con un grado di misurabilità, qualità e raggiungimento diretto del target anch’essi senza precedenti.

Fattori interni

  1. Essere ambasciatori del proprio brand
  2. Aggiornare frequentemente la pagina fan. Per evitare di perdere fan aggiornare frequentemente la propria pagina con link, foto, video, ecc., qualsiasi cosa possa interessare ai nostri fans.
  3. Diventare media  oriented. Aggiornare la propria pagina, con foto, video relativi ai propri prodotti/servizi e al proprio staff; incoraggiare i propri fan a caricare foto relative ai nostri prodotti/servizi.
  4. Chiedere aiuto ai propri fan. Inserire dei post in bacheca chiedendo ai propri fan di aiutarci a costruire una community sfruttando il pulsante “suggerisci agli amici
  5. Partnership. Costruire delle partnership con altre pagine sfruttando la funzione “Aggiungi ai preferiti della mia pagina”.
  6. Le applicazioni. Usare le applicazioni presenti in facebook (oppure farla sviluppare da una società specializzata) per azioni di viral marketing.
  7. Fare la spia. Spiare costantemente le attività dei nostri concorrenti.

Fattori esterni

  1. Promuove la propria pagina nel sito ufficiale. Sfruttare i widget presenti in facebook oppure creare dei bottoni o banner per promuovere la propria pagina all’interno del proprio sito
  2. I bottoni “Mi piace” e/o “Condividi”. Promuovere le notizie del proprio blog/sito aggiungendo i bottoni per condividere la notizia su facebook o semplicemente per dire che mi piace.
  3. Inserire il link ovunque. Inserire il link che porta alla propria pagina ovunque: nella firma automatiche che compare nelle email, nel proprio profilo di linkedin e twitter, tra i link preferiti del proprio blog, nella brochure, nel proprio profilo di Google, in Google Maps, nei commenti che facciamo nei blog utilizzandolo come url, nelle presentazioni fatte con SlideShare, ecc.
  4. Nei Video. Succede di frequente di vedere comparire dei link all’interno dei video condivisi su Youtube; un’ottima opportunità per aumentare la popolarità della propria pagina! E’ possibile farlo con il servizio LinkedTube che aggiunge in automatico un riquadro in alto a sinistra con il nome del vostro link.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta collegato e raccontaci le tue idee!

Certificazioni AdSeo

Abbiamo conseguito tutte le principali certificazioni del panorama del digital marketing sia in ambito Search Advertising che di strumenti di Web Analytics.